5 motivi per cui dovresti tenere almeno una Pianta Grassa in ogni stanza della tua casa!

5 motivi per cui dovresti tenere almeno una Pianta Grassa in ogni stanza della tua casa!

Sapevi che le Piante Grasse possono diventare preziosi salvavita se tenute dentro casa?

Oltre al loro aspetto insolito e straordinario che le ha rese ornamenti di assoluto prestigio nelle abitazioni, queste piante offrono grandi benefici anche alla nostra salute, migliorando notevolmente la qualità della vita nell’ambiente domestico!

Grazie alla loro incredibile resistenza sono facilissime da coltivare, questo significa che richiedono poche attenzioni per durare anche decenni – un sogno per tutti coloro che hanno un’anima green, ma una giornata piena di impegni.

Ecco quindi 5 motivi per cui dovresti tenere almeno una pianta grassa in ogni stanza della casa:

 

  1. Ricarica di ossigeno – Di notte, la maggior parte delle piante respira come gli esseri umani, cioè rilasciando anidride carbonica. Le piante grasse, come le orchidee e le palme areca, rilasciano ossigeno sia di giorno che di notte, assicurandoti un ricambio d’aria costante

Tieni queste piante in camera da letto per avere un boost di aria fresca durante il sonno e automaticamente dormire meglio! Così come in bagno e in cucina, altre zone della casa che necessitano di aria fresca tutto il giorno.

 

  1. Aria Purificata – Le piante grasse, specialmente l’Aloe Vera e la “Lingua di Suocera”, sono eccellenti per pulire l’aria e rimuovere le tossine. Una ricerca della NASA ha dimostrato che sono in grado di eliminare fino all’87% dei composti organici volatili (COV) presenti nell’aria, principali responsabili dell’inquinamento indoor. Come? Emettendo vapore acqueo e convertendo i contaminanti in cibo vegetale per la pianta. Un vero e proprio depuratore d’aria naturale!

Queste piante sono molto utili negli ambienti di studio o in ufficio, perché le sostanze COV come il benzene e la formaldeide si trovano in tappeti, stampanti, fotocopiatrici, fumo di sigaretta, libri e inchiostro.

Il cactus, invece, è molto utile se si vuole evitare l’accumulo di radiazioni elettromagnetiche emesse da cellulari, computer e televisioni. Se hai una casa iperconnessa, fai in modo che nel tuo ambiente domestico non manchi almeno un cactus!

 

  1. Aiutano a Prevenire le Malattie – Assicurati di posizionare le tue piante grasse dove puoi averle bene in vista! Uno studio condotto dalla Agricultural University of Norway ha riscontrato una diminuzione del 60% dei tassi di malattia in uffici con piante: “Abbiamo studiato la quantità di assenze per malattia e l’abbiamo confrontata con la quantità di piante che potevano vedere dalla loro scrivania. Piú piante potevano vedere, meno assenze per malattia venivano dichiarate” – Tina Bringslimark, esperta di psicologia ambientale.

Questo accade perché avere piante in casa, soprattutto in gruppi, ci aiuta a regolare l’umidità presente nell’aria, aiutandoci a prevenire malanni di stagione come raffreddore, mal di gola, tosse e pelle secca e screpolata!

 

  1. Migliorano la concentrazione – Una ricerca di psicologia condotta dall’Università del Michigan ha dimostrato che la conservazione della memoria migliora fino al 20% se si trascorre del tempo interagendo con la natura, che si tratti di camminare in un parco, coltivare piante in casa o semplicemente guardare fotografie della flora.

Una memoria migliore, porta a prestazioni lavorative e scolastiche migliori, quindi è una buona idea posizionare piante grasse nello studio, in ufficio, o in qualsiasi stanza in cui i tuoi figli, di solito, fanno i compiti!

 

  1. Guarigione più rapida – Può sembrare assurdo che la sola presenza di una pianta possa contribuire a ridurre il dolore, ma l’idea ha ottenuto un certo sostegno da una ricerca della Kansas State University: secondo i ricercatori, i pazienti ospedalieri con piante nelle loro stanze richiedevano meno farmaci antidolorifici, avevano la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca più bassa e provavano meno affaticamento e ansia!

 

Ma quali sono le piante grasse più semplici da coltivare Indoor?

Ecco una lista delle piante grasse più semplici da tenere dentro casa, per arredare con gusto e godere ogni giorno dei loro straordinari benefici:

 

Aloe vera – Un pronto soccorso naturale! Le sue proprietà antinfiammatorie, antisettiche, cicatrizzanti, disinfettanti e depurative l’hanno resa la pianta “miracolosa” per eccellenza, estremamente utilizzata per trattare tagli, ustioni, lesioni della pelle, mal di stomaco e disfunzioni dell’organismo, oltre essere usata in ambito cosmetico per gli effetti benefici che ha sulla pelle e cuoio capelluto.

Metti la tua pianta di Aloe Vera in un luogo luminoso e soleggiato e farà quasi tutto da sola. Anche se non la usi per le sue proprietà curative, puoi comunque sfruttare tutti i suoi benefici per la purificazione dell’aria!

 

 

Sansevieria o “Lingua di Suocera” – Oltre ad avere un bell’aspetto, è una pianta molto robusta e poco esigente, ama la luce ma può sopravvivere in quasi tutti gli ambienti. Questa pianta è perfetta per le zone della casa che hanno bisogno di un ricambio d’aria costante, emettendo ossigeno durante tutta la notte e filtrando le sostanze chimiche nocive.

 

Cactus Zebra – Appartenente alla famiglia degli Aloe, questa pianta sfoggia un gran numero di foglie con splendide strisce bianche orizzontali, ideale per decorare mensole e piccoli spazi, viste le sue dimensioni ridotte. Ha bisogno di molta luce e durante la stagione estiva deve essere innaffiata con maggiore frequenza.

 

 

Crassula Ovata – Conosciuta anche come Albero di Giada, questa pianta ha la forma di un arbusto con steli spessi e foglie verdi lucide, mentre i fiori sono a forma stellata di colore bianco o rosa.

Tieni la Crassula Ovata alla luce e sii cauto con l’acqua, poiché la pianta può facilmente morire per un’irrigazione eccessiva.

 

 

Echeveria – Nativa del deserto e disponibile in diversi colori, questa pianta va annaffiata solo quando il terreno è perfettamente asciutto. La migliore condizione per far crescere questa succulenta è nei vasi di argilla, poiché consente all’acqua di evaporare.

Posiziona la tua Echeveria in pieno sole e assicurati che il terreno sia ben drenato per risultati ottimali!

 

 

Ceropegia Woodii – Se sei un amante dei vasi sospesi, questo esemplare ti darà grande soddisfazione! La Ceropegia Woodii, meglio nota come “collana di cuori”, regala il meglio di sé posizionata nei pressi di una finestra, donando l’effetto scenico impagabile di una meravigliosa cascata di foglie!

 

 

Schlumbergera – La Schlumbergera o“Cactus di Natale”, è perfetta per donare un aspetto esotico a zone della casa non troppo esposte alla luce del sole e quindi non troppo calde. Al contrario dei cactus, che richiedono tanta luce e poca acqua, questa pianta predilige zone di semi ombra e va bagnata regolarmente. Questi accorgimenti sono fondamentali se si vuole far fiorire la pianta di anno in anno!

 

 

Cactacee – I cactus, possono avere forme e dimensioni diverse, sono dotati di spine e non necessitano di particolari cure.

Posiziona le tue piante di cactus in soggiorno o in ufficio, a lato di tv o pc, per attenuare le radiazioni provenienti da questi dispositivi!

 

A settembre, centinaia di esemplari di cactacee e succulente provenienti da tutto il mondo, saranno disponibili all’acquisto nell’annuale Mostra delle Piante Grasse di ShowGarden, dandoti la possibilità di scoprire da vicino queste piante dai benefici straordinari!

Ti aspettiamo ad Arezzo dall’11 Settembre al 3 Ottobre 2021!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Author: showgarden

Share This Post On